Emergenza caldo: 10 regole d’oro per una estate in salute

Sono sempre più numerose le persone che decidono di trascorrere il periodo estivo in città.
Per affrontare la calura estiva e trascorrere serenamente le proprie giornate, di seguito è possibile consultare le 10 regole d’oro per una estate in salute.

 

 

 

1. Evitate di uscire e di svolgere attività fisica nelle ore più calde del giorno (dalle 11.00 alle 17.00)

2. Rinfrescate l’ambiente in cui soggiornate, aprite le finestre dell’abitazione al mattino e abbassate le tapparelle o socchiudete le imposte

3. Copritevi quando passate da un ambiente molto caldo ad uno con aria condizionata

4. Quando uscite, proteggetevi con cappellino e occhiali scuri; in auto, accendete il climatizzatore, se disponibile, e in ogni caso usate le tendine parasole, specie nelle ore centrali della giornata.

5. Indossate indumenti chiari, non aderenti, di fibre naturali, come ad esempio lino e cotone; evitate le fibre sintetiche che impediscono la traspirazione e possono provocare irritazioni, pruriti e arrossamenti.

6. Bagnatevi subito con acqua fresca in caso di mal di testa provocato da un colpo di sole o di calore, per abbassare la temperatura corporea.

7. Consultate il medico se soffrite di pressione alta (ipertensione arteriosa) e non interrompete o sostituite di vostra iniziativa la terapia.

8. Non assumete regolarmente integratori salini senza consultare il vostro medico curante.

9. Ricordatevi di bere spesso (anche se non sentite lo stimolo della sete) e di consumare pasti leggeri ma frequenti con cibi freschi (frutta e verdura, gelati), evitate le bevande alcoliche e limitate il consumo di caffè

10. Trascorrete, se possibile, almeno 3 – 4 ore al giorno in ambienti condizionati e mantenete una rete di relazioni/rapporti con parenti, vicini di casa ed amici che consentano almeno un contatto telefonico giornaliero.

Per consultare le indicazioni di Regione Lombardia per la gestione di emergenze in caso di elevate temperature ambientali relative all’anno 2017 clicca qui.