Ponte Sesto, taglio del nastro per il nuovo mercato settimanale

Comunicato Stampa

Ponte Sesto, taglio del nastro per il nuovo mercato settimanale
Inaugurato questa mattina il mercato a Ponte Sesto. Il Sindaco Barbara Agogliati: “Sono molto soddisfatta di questa iniziativa e della partecipazione degli ambulanti e dei cittadini che, nonostante il tempo un po’ incerto, hanno risposto positivamente”

Rozzano, 1 febbraio 2017 – Si è tenuta questa mattina l’inaugurazione del mercato settimanale in via Alfieri, a Ponte Sesto. Al taglio del nastro hanno preso parte il sindaco Barbara Agogliati e l’assessore al commercio Dario La Guardia, presenti anche il vice sindaco Stefania Busnari, alcuni consiglieri comunali e la Polizia Locale.

“Sono molto soddisfatta di questa iniziativa e della partecipazione degli ambulanti e dei cittadini che, nonostante il tempo un po’ incerto, hanno risposto positivamente – dichiara il sindaco Barbara Agogliati – È nostra intenzione valorizzare il commercio ambulante al fine di fornire un servizio utile e vantaggioso a tutti i cittadini – aggiunge il sindaco – il nuovo mercato di Ponte Sesto vuole essere un luogo dove trovare merce di qualità a buon prezzo e concorrenziale, alla portata di tutti. Abbiamo ricevuto apprezzamenti anche da parte dei commercianti della piazza perché è un’iniziativa che ristabilizza notevolmente il quartiere e aumenta il passaggio di clientela”.

Cinque le bancarelle presenti oggi fra generi alimentari, frutta e verdura, salumeria, abbigliamento e oggetti per la casa. Ci sono ancora posti disponibili fino ad un numero di 8 postazioni in Via Alfieri. In prospettiva anche l’idea di un maggiore ampliamento.

“Abbiamo lavorato tanto a questo progetto e oggi, siamo riusciti a dare forma a questo mercato, un servizio utile e richiesto dai cittadini di Ponte Sesto – dichiara l’assessore al commercio Dario La Guardia – C’è stata una buona partecipazione questa mattina e questo ci fa ben pensare. Quella di oggi è stata una versione di prova con 5 banchi ma stiamo già pensando ad un ampliamento fino ad arrivare ad un massimo di 12/ 15 bancarelle”.