ROZZANO: SCUOLE RIMESSE A NUOVO, INTERVENTI PER OLTRE 4,5 MILIONI DI EURO

“Lo slogan della nostra amministrazione comunale è “il cambiamento del fare” e lo dimostrano i risultati ottenuti rimettendo a nuovo le scuole della nostra città di cui siamo orgogliosissimi– afferma il sindaco Barbara Agogliati -. Siamo intervenuti e stiamo ancora intervenendo su 14 plessi scolastici con un finanziamento di circa 4,5 milioni di euro grazie all’operazione Sbloccascuole promossa dai governi Renzi e Gentiloni. Interventi necessari e attesi da tempo che non potevano essere eseguiti perché le risorse economiche erano bloccate. Ricevevamo segnalazioni da genitori, studenti e insegnanti e la frustrazione di non poter intervenire era grande. Oggi, con questi interventi strutturali si sistemano molte situazioni che sicuramente daranno modo di abbattere anche la spesa in manutenzioni ordinarie dei prossimi anni. Niente più perdite e infiltrazioni. Niente più finestre pericolose e niente più scuole troppo fredde o troppo calde. Pareti pulite e belle, bagni finalmente in ordine.
Progetti e interventi condivisi con i genitori, gli insegnanti e le direzioni didattiche che ci hanno permesso di raccogliere suggerimenti preziosi per il benessere dei ragazzi e ai quali va il nostro ringraziamento per essersi impegnati al nostro fianco nella trasformazione delle nostre scuole. Ringrazio anche l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Busnari che la quale abbiamo condiviso l’impegno per rendere più accoglienti e funzionali le nostre scuole.
La scuola è il luogo dove i nostri ragazzi passano molte ore della loro giornata, per apprendere dagli insegnanti e relazionarsi con i coetanei. E’ quindi importante che gli spazi frequentati siano luoghi curati e mantenuti in buono stato per garantire uno svolgimento sereno della quotidianità scolastica e il benessere dei nostri bambini e ragazzi. Soprattutto in una città come Rozzano, inoltre, la scuola svolge una funzione sociale e accompagna i ragazzi in un percorso di crescita non soltanto culturale e formativa ma anche personale. Siamo orgogliosi del lavoro fatto finora e di quanto continueremo a fare”.