Sindaco e Giunta incontrano la comunità albanese di Rozzano

Lo scorso fine giugno, il Sindaco Barbara Agogliati e l’assessore ai migranti e integrazione, Stefano Apuzzo, avevano partecipato alla cena di fine Ramadan con la comunità islamica rozzanese. Ieri è stata la volta della comunità albanese presente numerosa a Rozzano. Gli stessi italo albanesi, a seguito delle polemiche scatenate per la diffusione di un volantino razzista, avevano chiesto un incontro al Sindaco e alla Giunta.

Nel corso dell’incontro è stato chiarito che un assessore aveva inoltrato per errore, e scusandosi subito per quanto fatto, in una chat privata un messaggio vecchio e preconfezionato dai toni inquietanti e xenofobi, al solo scopo di mostrarlo ad un conoscente. Qualcuno ha improvvidamente diffuso la notizia mal interpretando l’accaduto accusando la Giunta rozzanese di “avere al proprio interno fascisti”. Nulla di più falso e, secondo le parole di Sindaco, ViceSindaco e Assessore alla cooperazione internazionale, i fatti e le politiche dell’Amministrazione testimoniano il contrario.

L’accoglienza e l’inclusione a Rozzano sono da sempre le caratteristiche cittadine. Il Punto Servizi immigrazione rappresenta una eccellenza per tutta la provincia di Milano; i profughi riconosciuti come tali sono accolti da decenni a Villalta, presso la “Casa di Betania” e il Comune ha sottoscritto il Protocollo di accoglienza diffusa e sostenibile dei richiedenti asilo. Le comunità straniere sono amalgamate e ben integrate a Rozzano, nonostante non manchino, sporadicamente, allarmanti segnali di rigurgiti neo nazisti, con scritte e manifesti xenofobi.

“Siamo consapevoli che le persone immigrate in Italia da altri paesi, così come ha testimoniato ieri una delle persone presenti all’incontro, possono aver sofferto nella loro vita di persecuzioni razziali e che alcune esternazioni, sottolineo involontarie, abbiano potuto riaprire ferite. Spero che tutto sia stato chiarito, anzi auspico che questo incontro possa anche stimolare un maggiore contatto tra la comunità italo-albanese e l’Amministazione, promuovendo qualche iniziativa comune. L’Amministrazione di centro sinistra che guido è e sarà sempre per l’accoglienza, per la legalità e per l’integrazione e non sarà un’uscita o un gesto mal interpretato a mettere in discussione la nostra multiculturalità e il rispetto per ogni credo religioso e provenienza geografica”, afferma la Sindaca Barbara Agogliati all’unisono con la Vice Sindaca, Stefania Busnari e l’Assessore Apuzzo, che prosegue “Siamo e saremo sempre per le migliori contaminazioni di culture possibili”.

“Mi sono più volte scusato con Sindaco e i colleghi. Alla città e a tutte le comunità di origini straniere presenti nella nostra città voglio ribadire che quel messaggio privato è stato un errore e il testo non corrisponde assolutamente al mio pensiero. Intendevo solo mostrare quel vecchio post che avevo ricevuto ad un amico, non condividerlo, nè nei toni, nè nei contenuti”, ha aggiunto l’Assessore alla Sicurezza Marco Ercoli.