Un mese al femminile

Tante le iniziative e le attività proposte dall’ Amministrazione Comunale in collaborazione con le associazioni del territorio, tutte dedicate alle donne. Non una festa ma un giorno per riflettere sulla condizione femminile e per confrontarsi sul ruolo della donna nella società odierna, per rinnovare le alleanze tra tutti coloro che rifiutano la sopraffazione e la violenza e credono nell’ equità e nella solidarietà umana.

L’Amministrazione Comunale di Rozzano ha in programma una serie di incontri e iniziative dedicate alle donne ma rivolte a tutta la cittadinanza, realizzate con la collaborazione delle associazioni del territorio: Donne Intrecci, Centro Donna e Centri Anziani del territorio.

Giovedì 8 marzo, dalle 14.30 alle 16.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Rozzano, l’Università della Terza Età organizza un momento di riflessione sulla figura femminile. Il programma prevede la presentazione della mostra fotografica “Di pari passo. E’ possibile”, a cura delle scuole medie della città, che si inserisce nel progetto “Dialogo di genere”. A seguire, incontro con l’Unione femminile Nazionale. Donne del primo femminismo, con una cerimonia di donazione del fondo libraio Lidia De Grada al Comune di Rozzano e conferenza della Presidente dell’Unione Femminile, Angela Stevani Colantoni. Verrà poi presentato il libro “Le madri dell’Europa Unite” a cura di Federica Artali.

Sempre giovedì 8 marzo, il Centro Donna ha organizzato un pomeriggio letterario, presso il Centro Culturale Cascina Grande di Rozzano, dalle 16.30 alle 19.30. Il programma prevede la presentazione del libro di Blessing Okoedien e Anna Pozzi, “Il coraggio della liberta’”, a cura di A. Pozzi; a seguire lettura di poesie a cura del Centro Donna; interventi musicali e canori eseguiti dagli allievi della Scuola Civica di Musica di Rozzano, con il coordinamento del Prof.Giuseppe Lo Preiato e a conclusione del pomeriggio, un aperitivo con vendita di bijoux creati dalle socie del Centro Donna durante il laboratorio”Creare bijoux”.

Mercoledì 7 marzo ore 16 e ore 21 si terrà la proiezione al Cinema Teatro Fellini, del film “50 Primavere”di Blandine Lenoir, commedia che racconta la storia di una donna separata, madre di due figlie una delle quali è incinta. E’ il suo compleanno, sta per compiere 50 anni e la licenziano dal posto di cameriera. Fa un incontro speciale, il vecchio amore di gioventù e sogna che tutto possa prendere un’altra piega. Ma non è così facile…

Sabato 17 marzo, ore 10 in biblioteca “Io non sono il corpo: io sono la mente”. Storie di filosofe e scienziate che hanno cambiato il mondo Colazione d’autore a cura di Adriana Milani (Teatrodipietra Onlus). Si dice che le donne non siano portate per la scienza e la speculazione filosofica. Ma tra le pieghe di una storia dominata da questo pregiudizio fanno capolino tante straordinarie figure, troppo spesso dimenticate, che hanno saputo dimostrare come il cervello delle donne funzioni molto bene anche quando si tratta di numeri e teorie. Confortati da un buffet mattutino offerto dalla biblioteca, ascolteremo le storie di alcune di loro.

“Invitiamo i cittadini a partecipare alle iniziative che abbiamo realizzato in collaborazione con le nostre associazioni.– spiega il Sindaco Barbara Agogliati – E’ l’occasione per condividere una ricorrenza importante per noi donne e, soprattutto, per la società”.