Separazione e divorzio

Dall’11 dicembre 2014, data di entrata in vigore dell’articolo 12 della Legge 162/2014, i coniugi hanno la possibilità di ottenere la separazione consensuale o il divorzio tramite la conclusione di un accordo davanti all’Ufficiale dello Stato Civile che è equiparato ai provvedimenti giudiziali di separazione personale, di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

E’ consentito ricorrere a questa procedura semplificata esclusivamente in presenza delle seguenti condizioni:

  • Assenza di figli minori, ovvero di figli maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, nati dall’unione dei coniugi. 
  • Esclusione dall’accordo di patti di trasferimento patrimoniale, cioè di patti volti a trasferire o ad assegnare all’uno o all’altro coniuge beni aventi valore economico o comunque suscettibili di valutazione economica.

L’assistenza degli avvocati difensori è facoltativa e non può in alcun caso svolgere funzioni di rappresentanza.

I coniugi si possono rivolgere presso il Comune di:

  • celebrazione del matrimonio
  • trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)
  • attuale residenza di uno dei coniugi

In seguito all’entrata in vigore della legge 6 maggio 2015 n.55, dal 26 maggio 2015 i termini di separazione per pervenire al divorzio sono stati ridotti a mesi sei nel caso di separazione consensuale, ad un anno nel caso di separazione giudiziale (legge 6 maggio 2015 n.55).

Le fasi dell’accordo

  • prenotazione di appuntamento all’ufficio stato civile previa trasmissione, agli indirizzi sotto indicati, della dichiarazione sostitutiva di certificazione sottoscritta individualmente da ognuno dei coniugi (vedi allegati).
  • il giorno dell’appuntamento i coniugi dovranno presentarsi innanzi all’Ufficiale di Stato Civile, esibendo:- i documenti di identità in corso di validità;
    – la ricevuta di pagamento attestante il versamento di euro 16,00 relativa ai diritti fissi dovuti;
  • lo stesso giorno verrà redatto l’accordo che sarà sottoscritto dalle parti;
  • l’Ufficiale dello Stato Civile deciderà con i coniugi una data per un nuovo appuntamento da fissare oltre i 30 giorni dalla firma dell’accordo;
  • nel giorno prestabilito entrambi i coniugi si dovranno ripresentare innanzi all’Ufficiale di Stato Civile per confermare o meno l’accordo sottoscritto;
  • La conferma dell’accordo farà decorrere gli effetti della separazione o divorzio dalla data della sua prima sottoscrizione
  • La mancata comparizione equivarrà a mancata conferma dell’accordo.

Modalità di pagamento del diritto fisso

Bonifico bancario di euro 16,00
MONTE PASCHI SIENA Spa – Agenzia di Rozzano viale Lombardia 34
IBAN IT18I0103033680000003137627

Bollettino postale di euro 16,00
c/c n. 48619209 intestato a Comune di Rozzano – Servizio Tesoreria

Indicare come causale: DIRITTO FISSO – art. 12 – comma 6 – L.162/2014

Per informazioni e prenotazione appuntamento

telefono 02.82.26.209
e-mail: demografici@comune.rozzano.mi.it

 

Modulistica