Il bilancio dei primi 100 giorni del sindaco Gianni Ferretti

Il 26 giugno 2019 si è  ufficilamente insediato il sindaco Gianni Ferretti alla guida della città. Un risultato storico, ottenuto dal primo cittadino, dopo 74 anni di governo di centro sinistra. Il bilancio di questi primi 100 giorni è decisamente positivo.  Sono molti i provvedimenti che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ferretti ha messo in campo e spicca tra tutte la scelta della refezione scolastica gratuita per i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia primaria e secondaria di primo grado.

Una decisione molto apprezzata dalle famiglie, che potranno accedere al beneficio solo se in regola con i pagamenti nei confronti del Comune e della società partecipata Ama Rozzano,   che ha riscosso un’ampia risonanza mediatica a livello nazionale.  In caso di morosità basterà sottoscrivere un piano di rientro a rate delle quote non versate ed accedere così alla gratuità.  Un meccanismo virtuoso che sta già dando buoni risultati sia sul fronte recupero crediti,   sia per le somme che le famiglie in regola hanno a disposizione ogni mese.

Il Comune di Rozzano ha deciso di adottare il “Piano di diritto allo studio”,  uno strumento di programmazione in cui sono inseriti importanti finanziamenti a favore delle scuole. Verranno, inoltre, previsti specifici contributi finalizzati al pagamento delle funzioni miste del personale ausiliario, al funzionamento dei servizi di segreteria e alla fornitura di generi di consumo per l’igiene personale degli alunni.

Da evidenziare anche il provvedimento per le  “Pari opportunità scolastiche”, creato per  sostenere le famiglie non abbienti e vulnerabili e dare così la possibilità ai loro figli di partecipare alle gite scolastiche,  nonché di usufruire di materiale didattico e di consumo al pari degli altri bambini.

“In questi pochi mesi abbiamo già fatto molto per la nostra città  – commenta il sindaco Gianni Ferretti.  Scelte concrete che vanno in una sola direzione.  Siamo stati eletti dai cittadini ed è nostro compito realizzare, per quanto ci è possibile, tutto ciò che può migliorare la vita delle famiglie e dei bambini. Rozzano è una realtà complessa ma con l’impegno di tutti possiamo trovare soluzioni e risolvere i problemi.”

Sono molte le misure per il controllo della sicurezza del territorio. La polizia locale ha un nuovo comandante, aumenterà l’organico con l’arrivo di un ufficiale e due agenti e prosegue inoltre la sorveglianza con i vigili di quartiere. La sinergia tra le forze dell’ordine è un punto fermo del primo cittadino, che ha istituito un tavolo di confronto periodico per monitorare e prevedere incisivi interventi per chi non rispetta le regole.

E’ stato definito l’ultimo aspetto burocratico che ostacolava la messa in funzione della videosorveglianza del territorio e per la fine di ottobre saranno attive le 50 postazioni installate,  dotate di 180 telecamere. Le  nuove postazioni ,  dislocate nei vari punti della città e collocate sui sostegni dell’ illuminazione pubblica,  sono dotate di 4 obiettivi che consentono una visualizzazione a 360° con una tecnologia 4k.

Ampio consenso e partecipazione ha riscosso la rassegna estiva “Cinema sotto le stelle”, una serie di appuntamenti itineranti nei vari quartieri  in cui il Comune ha proposto, in aggiunta alla proiezione cinematografica, dei momenti ludici per i più piccoli e lo street food per le famiglie.

Il sindaco Ferretti ha deciso anche di mantenere attivo il cinema teatro Fellini  stralciando dal Bando Periferie, approvato dalla precedente amministrazione,  la dismissione del cinema teatro. Decisione condivisa da molti cittadini poiché il Fellini è ritenuto parte integrante della storia del territorio.

Da sottolineare anche la disponibilità del sindaco Gianni Ferretti e degli assessori nel ricevere quotidianamente molti cittadini, un canale molto attivo dedito all’ascolto  delle piccole e grandi difficoltà e nel cercare di risolvere,  per quanto è possibile,  i problemi legati alla burocrazia o di fragilità familiare.

Può sembrare una piccola cosa – conclude il sindaco,  ma abbiamo anche riattivato  le tre fontane collocate nelle rotonde stradali di viale Lombardia, una delle principali arterie viabilistiche.  Vogliamo inoltre coinvolgere i cittadini, le associazioni e le aziende nell’adottare aiuole e spazi verdi del territorio. Il decoro urbano è un segno di civiltà e rappresenta la bellezza e la dignità di ogni spazio cittadino.”