Il palazzetto dello sport dedicato alla memoria di Salvatore Laserra

Pubblicato il 14 Ottobre 2020

La giunta comunale ha deciso di intitolare la struttura che negli anni è diventata un importante centro sportivo a livello locale al giovane atleta Salvatore Laserra, professionista del pugilato che proprio in questo luogo, nel 1984, ha disputato il suo ultimo incontro vincendo il titolo più importante della sua carriera sportiva ma perdendo la vita.

 

Era un ragazzo molto tranquillo ma sul ring aveva un carattere forte e deciso. Salvatore Laserra, classe 1958, aveva iniziato a praticare la boxe sin da adolescente partecipando a vari tornei con la nazionale italiana dilettanti. Nel 1976 era stato campione italiano dei novizi e dal 1977 al 1980 vice campione d’Italia.

 

Nella sua carriera di dilettante ha disputato 110 incontri e di questi ne ha vinti 90 e pareggiati 10. Da professionista è rimasto imbattuto, il suo ultimo incontro è stata la semifinale per il titolo dei pesi Gallo che ha vinto sul ring del palazzetto di Rozzano. Colpito in pieno volto purtroppo però ha subito forti danni cerebrali e al termine dell’incontro le sue condizioni apparvero subito gravi. Entrato in coma, trascorse 23 giorni al policlinico di Milano fino a quando ne fu decretata la morte il 3 gennaio 1984.

 

I familiari hanno espresso il loro consenso per l’intitolazione del palazzetto a Salvatore Laserra, esempio di impegno e dedizione sportiva la cui tragica scomparsa ha colpito tutti gli appassionati di sport.

 

“Crediamo che il palazzetto debba essere intitolato ad un atleta che abbia rappresentato per la città un punto di riferimento per le qualità sportive e morali espresse nel corso della propria vita – commenta il sindaco Gianni Ferretti – la passione per lo sport svolto con impegno e dedizione è un esempio per tanti giovani che possono credere nelle loro capacità lavorando duro e impegnandosi fino infondo come ha fatto Salvatore”.

 

“Era un impegno preso da tempo che finalmente si concretizza, un gesto doveroso per onorare la scomparsa di un giovane talento di Rozzano, – aggiunge Domenico Anselmo, assessore allo sport – la storia di Salvatore Laserra è rimasta nel nostro cuore e, a distanza di tanti anni, il palazzetto dello sport che si chiamerà PalaLaSerra contribuirà a ricordarci sempre di lui”.

 

Il palazzetto dello sport di Rozzano oggi ospita diverse attività sportive, dal volley al calcio a cinque, dalla ginnastica artistica alla danza. E’ la sede delle attività rivolte alla ginnastica per la terza età e viene regolarmente utilizzato come palestra dagli studenti della scuola Luini Falcone.