Lavoro, nuovo accordo per incrociare domanda e offerta

Pubblicato il 18 Novembre 2020

Sottoscritto nuovo protocollo di intesa per facilitare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro e costruire le professionalità richieste dal mercato. Avviato il confronto con le scuole del territorio per l’alternanza scuola – lavoro.

Consentire ai giovani di muovere i primi passi nel settore lavorativo ed acquisire conoscenze che torneranno loro utili in futuro. E’ questo l’ambizioso obiettivo dell’accordo che il Comune di Rozzano ha firmato con Afol metropolitana, il CPIA 3 Sud Milano e i rappresentanti territoriali di Confartigianato e Confcommercio. L’esigenza primaria è mettere in rete proposte ed azioni per facilitare le esperienze di lavoro, anche durante il percorso di istruzione, ed incentivare un’educazione permanente.

In programma diversi percorsi di formazione per lo sviluppo di competenze specifiche allineate alle attuali esigenze di mercato in modo da facilitare l’inserimento lavorativo in modo più concreto. Corsi di cucina, corsi per la logistica e le spedizioni ma anche corsi per diventare operatori socio sanitari e ausiliari assistenziali, figure professionali queste ultime sempre più richieste con il protrarsi dell’emergenza sanitaria in corso. Sono alcuni esempi dell’offerta formativa già inserita nell’accordo per assicurare ai giovani l’acquisizione di competenze spendibili da subito nel mercato del lavoro.

“Stiamo sviluppando un programma condiviso con le realtà locali per affrontare il tema del lavoro e della formazione che deve rispondere il più possibile alle esigenze delle attività produttive del territorio – commenta Ermanno Valli, assessore alle politiche per il lavoro – mi sto adoperando in particolare con i rappresentanti  di categoria, con le scuole e con le agenzie del lavoro per coniugare al meglio formazione e lavoro e per rilanciare strumenti come l’apprendistato di primo livello.”