Reddito di emergenza, on line la richiesta

Il sussidio si potrà chiedere entro il 30 giugno, solo per via telematica sul portale dell’Inps, ed è rivolto ai nuclei familiari con Isee fino a 15mila euro che non abbiano accesso ad altri sussidi, che potranno ricevere, in due tranche, da un minimo di 400 euro a un massimo di 800 euro (840 euro per le famiglie in cui sono presenti componenti in condizioni di grave disabilità e non autosufficienti).

Il Reddito di emergenza è subordinato al possesso dei requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali indicati dal decreto Rilancio . Le condizioni per accedervi sono risiedere in Italia, dichiarare un Isee inferiore ai 15 mila euro, disporre di un patrimonio mobiliare familiare minore di 10 mila euro e non percepire il Reddito di cittadinanza o la Naspi. Il Reddito di emergenza è, inoltre, incompatibile con altre misure introdotte dal Decreto Rilancio.

Le domande dovranno essere presentate all’Inps esclusivamente tramite la piattaforma on line entro il 30 giugno 2020, autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica. Dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio, sono consultabili i manuali che forniscono le indicazione per la corretta compilazione della richiesta.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’INPS, clicca qui